mercoledì 21 giugno 2017

LA MOGLIE DEL CALIFFO

Buon pomeriggio a tutti lettori. Finalmente riesco a pubblicare un'altra recensione. In questi giorni internet sta facendo tanti capricci ed è molto difficile essere presente sul blog. Ma da oggi le cose sono cambiate e aspettatevi almeno una se non due recensioni a settimana. Adesso mi rivolgo a tutti i maturandi e universitari e a chiunque debba svolgere un'esame: che la fortuna sia sempre dalla vostra parte. Per chi invece si sta già godendo le vacanze, come le state trascorrendo? Raccontatemi un po di voi nei commenti e parlando del blog cosa ve ne pare? Sono ancora alle prime armi, ma spero di imparare in fretta molte cose, avete dei consigli? Adesso vi lascio in pace e spero la recensione vi piaccia.



TITOLO: La moglie del califfo
AUTRICE: Renée Ahdieh
EDITORE: Newton Compton 
PUBBLICAZIONE: 4 febbraio 2016
PAGINE: 349
PREZZO: €10,00
VOTO: 💜💜💜💜💜/5
PUOI COMPRARLO QUI



TRAMA

Al calar del sole sul regno di Khalid, spietato califfo diciottenne del Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona. 
Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere dopo aver consumato le nozze, prima che arrivi il nuovo giorno. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un austero piano per spezzare quest'angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola: finirà per innamorarsi proprio di Khalid, che in realtà è molto diverso di come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per interrompere una volta per tutte questo ciclo che sembra inarrestabile. 

      RECENSIONE 

Non so proprio da dove cominciare, ma se devo dirvi il mio parere partirò col dire che questo libro è stata una benedizione. Mi ha liberata da un blocco del lettore incredibile e pensare che non avevo nemmeno l'intenzione di leggerlo in questo periodo. Invece grazie a una ragazza su instagram mi sono lasciata convincere e non ho potuto fare a meno che ringraziarla. Con tutte le recensioni positive che ho letto mi ero posta delle aspettative altissime e avevo la seria paura che invece sarebbe stata una lettura deludente. Invece una volta chiuso il libro mi sono sorpresa a pensare se era seriamente l'ultima pagina quella che avevo appena letto e che avevo immediatamente bisogno del seguito (che ovviamente devo ancora comprare). E' una storia meravigliosa che mi ha lasciata col fiato sospeso dall'inizio alla fine senza darmi un attimo di tregua. Tutto è stato perfetto: a partire dai personaggi molto realistici fino ad arrivare al fantastico mondo del Khorasan grondante di magia e mistero. La storia da come avrete potuto capire ruota intorno alla sedicenne Sharzad che una volta diventata la moglie del nostro amato califfo Khalid scoprirà cose che mai avrebbe potuto immaginare e la sua idea di vendicarsi per la morte dell'amica del cuore sfumerà col tempo nonostante il rimasuglio di un retrogusto amaro in bocca che l'accompagnerà in alcuni momenti difficili. Da come si può anche leggere dalla trama tra in due protagonisti nascerà qualcosa che sarà molto pericoloso per il popolo. Ma dopotutto nulla può fermare l'amore che unisce profondamente due persone. Incontreremo anche altri personaggi legati sia alla nostra regina che al nostro califfo ed ognuno avrà qualcosa da dimostrare e difendere. Uno tra i personaggi che non ho sopportato è proprio l'amico e primo amore di Shahrzad, Tariq. Un ragazzo che più volte mi ha portato a chiudere il libro per almeno due minuti, giusto il tempo di calmarmi prima che i cuscini del divano potessero prendere il volo. Lo stile di scrittura rendeva la lettura così fluente che non ho potuto fare a meno che divorarlo in meno di due giorni. Un lettura davvero meravigliosa che pone il coraggio, il rispetto, l'amore e la determinazione al primo posto. Due modi di dire che posso associare a questo libro sono "L'apparenza inganna" e il contrario di "Non è tutto oro ciò che luccica". Non so veramente cos'altro dire, ma non posso far altro che consigliarvi di leggerlo e dirvi che rimarrete piacevolmente o meno sorpresi dallo svolgimento e dalla conclusione della storia.
Buona lettura!!!

DI SEGUITO VI LASCIO ALCUNE DELLE FRASI CHE MI SONO PIACIUTE DI PIÙ:

"l'amore è una forza unica,sayyidi.
Per amore le persone
prendono in considerazione 
l'impensabile...e 
spesso realizzano l'impossibile."

"Non puoi prevedere  il futuro
 e non c'è niente che tu
 possa fare per 
cambiare il passato"
"Ti sbagli.
Posso imparare dal
mio passato..."

"Due parole di un ragazzo
che valeva meno di
niente. Due parole che
le davano la forza
di scacciare i demoni.
Mia Regina"

"C'è una storia dietro ogni storia"

"Non possiamo controllare
le azioni altrui. Possiamo 
solo controllare ciò che 
facciamo di noi stessi in seguito"

"Shahrzad seppellì il viso nei cuscini
e iniziò a singhiozzare.
Alla fine aveva scoperto una 
debolezza del califfo.
Era lei"


Nessun commento:

Posta un commento